La produzione di pomodori del futuro 

In una serra ultramoderna con un'area di produzione di 197.000m², Smyrna Sera produce tre diversi tipi di pomodori: pomodori a grappolo, ciliegino e cocktail.   

 

Fondata nel 2007, Smyrna Sera è specializzata nella coltivazione in un processo noto come idroponica, vale a dire la coltivazione piante fuori suolo. Nel sito di Smyrna Sera, le piante di pomodoro sono prodotte in torba di cocco composta da gusci di noci di cocco organiche che permettono alle radici di attingere acqua dall'irrigazione a goccia a spirale. L'irrigazione a goccia, a sua volta, è completamente automatizzata e contiene i minerali necessari alle piante per crescere alte e forti. 

Utilizzo dell'acqua a Smyrna Sera 

 

L'azienda è molto orgogliosa del fatto che le serre sono riscaldate per mezzo dell'acqua calda calda proveniente da un pozzo geotermico che evita pertanto il ricorso a fonti fossili quali carbone e gas. Potendo contare su una delle infrastrutture tecnologiche più ecologiche del Paese, è naturale che Smyrna Sera si preoccupi anche dell'uso sostenibile delle risorse idriche. Per riuscire a monitorare il consumo di acqua, l’azienda si avvale della valutazione SPRING GLOBALG.A.P.  

Il modulo aggiuntivo SPRING GLOBALG.A.P.

SPRING (Sustainable Program for Irrigation and Groundwater Use, il programma sostenibile per l'irrigazione e l'uso dell'acqua di falda di GLOBALG.A.P.) è un modulo aggiuntivo a livello di azienda che consente a produttori, rivenditori e commercianti di dimostrare il proprio impegno nella gestione sostenibile dell'acqua. Il modulo consente di eseguire una valutazione dei criteri SPRING unitamente alla valutazione secondo lo standard di sicurezza integrata in agricoltura (IFA) e comprendono temi quali la conformità legale delle fonti idriche e dei tassi di estrazione, parametri che consentono di dimostrare il miglioramento continuo della gestione delle risorse idriche e l'impatto della produzione sulla gestione sostenibile dei bacini idrici.  

 

Per Smyrna Sera, la valutazione SPRING ha effettivamente evidenziato l’impatto della produzione di pomodori sull’ambiente e ha aperto gli occhi all'azienda su come migliorare. “Ci ha già aiutato a controllare e correggere i danni che stiamo provocando all’ambiente oggi e che lasceremo in eredità alle generazioni future”, ha spiegato Mehmet Ali Kaya, Operation Manager di Smyrna Sera. 

 Capire per migliorare 

“Ora più che mai, la nostra azienda è consapevole del fatto che possiamo esistere solo se c'è acqua", ha poi aggiunto Mehmet Ali. Partendo da questo concetto, Smyrna Sera ha rivisto e migliorato i propri sistemi, riuscendo così a ridurre del 12% il consumo giornaliero di acqua.  

 

Per prima cosa, ha spiegato Mehmet Ali, sono state posizionate delle vaschette di murazione all’interno delle serre. La quantità di irrigazione si è dimostrata generalmente costante, ma in realtà le piante ricevevano troppa acqua. In questa stagione, passando dai pomodori a grappolo ai pomodori ciliegino, l’irrigazione è stata ridotta del 10-11%. La dimuzione della quantità di acqua è stata però compensata grazie alla quantità di umidità presente nelle radici e al clima della serra. Effettuando misurazioni accurate secondo la valutazione SPRING, l’azienda è riuscita a mantenere il sistema a un livello ottimale, nonché ad aumentare al 15% la percentuale di irrigazione proveniente da acqua piovana, con un risparmio di 200 tonnellate di acqua al giorno. 

 

Il modulo aggiuntivo SPRING ha inoltre consentito a Smyrna Sera di capire in che modo i piccoli cambiamenti possono in realtà fare una grande differenza. In precedenza, per esempio, i pavimenti all'interno della serra venivano lavati a mano ogni giorno. L’adozione di un nuovo dispositivo per la pulizia dei pavimenti ha ridotto dell'1% la quantità di acqua utilizzata per questa mansione. La perdita d’acqua, inoltre, è ora strettamente monitorata in modo che le possibili perdite possano essere individuate e riparate immediatamente.  

 

“Grazie a SPRING riusciamo a capire meglio il valore delle risorse idriche da cui dipendiamo"  

 

Con l’aumento della pressione sulle nostre risorse finite, sempre più produttori stanno cercando modi per migliorare i propri parametri di sostenibilità. Dal momento che l’irrigazione agricola rappresenta il 70% dell'uso di acqua nel mondo,1 ridurre questa quantità è una parte fondamentale di questo sforzo.  

 

Per informazioni su come inserire SPRING nel vostro processo di produzione, consultate il nostro sito web

 

SMYRNA SERACILIK TİCARET ANONİM ŞİRKETİ 

GGN 4049928423061